Seggiolini ANTI-ABBANDONO

A partire dal 7 novembre 2019, diventa obbligatorio installare a bordo dei veicoli un dispositivo di allarme volto a prevenire episodi di amnesia dissociativa, che numerose volte in passato hanno causato episodi di abbandono di bambini all'interno di automobili. Entra dunque in vigore il decreto ministeriale attuativo della legge 117/2018, pubblicato in Gazzetta Ufficiale in data 23 ottobre 2019, che impone l'obbligo di installare i suddetti dispositivi per il trasporto di bambini fino a quattro anni per mezzo di auto e autocarri, con l'esclusione di pullman e pulmini.

Il dispositivo, che può essere integrato direttamente nel seggiolino o posizionato esternamente al sistema di ritenuta del bambino, si attiva in caso di allontanamento del conducente.

Coloro che non provvederanno a dotarsi del dispositivo incorreranno in una sanzione che varia dagli 81 euro ai 326 euro, a cui si aggiunge anche la decurtazione di 5 punti sulla patente.


BANDO FONDIRIGENTI - Innovazione sostenibile e Green Economy

Improntare la gestione aziendale sulla sostenibilità ambientale è ormai un fattore fondamentale di competitività non solo dal punto di vista ambientale, ma anche economico. Le imprese che hanno abbracciato la sostenibilità ne hanno ricavato un importante investimento per il futuro, finalizzato alla riduzione dell’impatto ambientale e alla definizione di strategie aziendali fondate su qualità, innovazione, eco-efficienza e risparmio.

FONDIRIGENTI ha pubblicato in data 16 settembre un nuovo avviso che permette di ottenere un finanziamento dell’importo massimo di 15.000 euro, da utilizzare per progetti volti all’innovazione sostenibile e alla green economy.

Gruppo CS propone un percorso formativo capace di individuare e delineare aspetti e strategie sostenibili in grado di arginare rischi ambientali e ampliare il Business in ottica green.

Il nostro Ente si occuperà di:

  • Presentare la domanda;
  • Predisporre la documentazione necessaria per l’avvio del progetto;
  • Erogare la formazione;
  • Monitorare il percorso formativo;
  • Avviare le pratiche per la rendicontazione del progetto;

 

Il percorso sarà rivolto ai dirigenti occupati presso le aziende aderenti a FONDIRIGENTI.

Le domande potranno essere presentate a partire dal 15 ottobre ed entro e non oltre il 14 novembre 2019.

Contattaci per richiedere informazioni.

Mail sanfilippo@gruppocs.com   Tel. 0118970064


UN FUMETTO PER SEMPLIFICARE LE DISPOSIZIONI PRIVACY

Il Regolamento Europeo 679/2016 sulla Privacy ha creato non poche difficoltà all'interno delle aziende, che si sono dovute adeguare alle nuove indicazioni.

Leggi il nostro nuovo fumetto che chiarisce in modo semplice alcuni degli aspetti fondamentali del Regolamento.

Dal 2017 Gruppo CS organizza incontri di consulenza con le aziende per adeguare il Sistema di Gestione al Regolamento Europeo 679/2016, entrato in vigore in data 25/05/16. Gruppo CS è in grado di valutare l’attuale stato di compliance della vs. Organizzazione, pianificando il percorso più adeguato per adempiere agli obblighi previsti dal Regolamento Europeo Privacy, e precisamente:

  • Valutazione applicabilità dei principi generali del Nuovo Regolamento Privacy G.D.P.R.;
  • Classificazione dei Dati Personali e relativi Trattamenti;
  • Adempimento degli obblighi privacy in materia di Profilazione (art.21 e 22);
  • Valutazione d'impatto sulla protezione dei dati trattati (art.35);
  • Valutazione e Tutela dei Rischi;
  • Consultazione Preventiva, Comunicazioni e Notifiche al Garante Privacy;
  • Definizione delle misure minime di sicurezza;
  • Adozione di Codici di Condotta Privacy;
  • Procedure Interne e Data Breach;
  • Rispetto dei requisiti della "Privacy by Design" e "Privacy by Default";
  • Definizione degli adempimenti connessi alla Formazione del Personale;
  • Gestione dei Sistemi di Videosorveglianza (ove previsto).

Per informazioni contattaci immediatamente.

Mail albarello@gruppocs.com

Tel. 0118970064


PRIMO SOCCORSO NEI LAVORI IN QUOTA

L’INAIL ha pubblicato un nuovo Factsheet relativo al primo soccorso nei lavori in quota, nel quale sono indicati rischi per la salute e procedure di primo soccorso in caso di trauma.

L’art.107 del D.Lgs. 81/08 indica che sono da considerarsi lavori in quota tutte le attività lavorative che si effettuano a più di due metri di altezza rispetto al piano stabile.

In caso di trauma durante lavori in altezza è fondamentale attivare immediatamente le procedure di primo soccorso, in quanto per via della condizione particolare le operazioni potrebbero risultare complesse.

  • Le linee guida internazionali elencano una sequenza di azioni da adattare alle particolarità di ogni singolo caso.
  • Chiamare immediatamente i soccorsi ( 112 ).
  • Verificare che sia possibile agire in sicurezza. In particolar modo i soccorritori devono avere adeguati dispositivi di sicurezza individuale, sistemi di ancoraggio, attrezzatura necessaria per raggiungere l’infortunato.
  • In seguito al recupero dell’infortunato, se sono presenti addetti al primo soccorso formati appositamente per il trauma, è possibile applicare la sequenza ABCDE, in attesa dei soccorsi avanzati.

Nel caso in cui la vittima non presenti segni vitali, è necessario effettuare immediatamente la rianimazione cardiopolmonare (RCP), se presente attraverso l’utilizzo del defibrillatore (DAE).

In caso di infortunio in sospensione, se la persona non perde coscienza, non dovrebbero verificarsi disturbi, in quanto si tratta la persona cambia continuamente i punti di contatto dell’imbracatura con il corpo. E’ comunque necessario chiamare il 112 e tenersi pronti ad un eventuale intervento.

Nel caso in cui la persona invece perdesse coscienza, è fondamentale agire tempestivamente, chiamando il 112 e descrivendo lo scenario dell’infortunio. Si cerca di togliere il prima possibile l’infortunato dalla sospensione, in seguito ad una attenta valutazione dell’ambiente ed utilizzando le attrezzature idonee. Nel caso in cui la persona, una volta poggiata a terra, non respirasse, è opportuno iniziare la rianimazione cardiopolmonare, con il defibrillatore se disponibile.

FACTSHEET INAIL DISPONIBILE QUI

Resta sempre aggiornato in tema sicurezza.

Contattaci per una consulenza.

Mail segreteria@gruppocs.com

Tel. 01189700641


CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO – BANDO TURISMO

La Regione Piemonte ha approvato una serie di misure di finanziamento per le imprese turistiche ed enti no profit, aventi unità operativa in Piemonte. L’obiettivo della misura è quello di sostenere investimenti finalizzati alla creazione di nuove strutture ricettive nonché al miglioramento di quelle esistenti, degli impianti e delle attrezzature per il turismo.

La dotazione finanziaria complessiva ammonta a euro 2.000.000,00.

Potranno richiedere tale agevolazione:

  • Le micro, piccole e medie imprese
  • Gli enti no profit

Si può richiedere fino ad un massimo di 10.000 euro per progetto.

Il progetto deve essere finalizzato all’acquisto di attrezzature, integrabili con attività edilizia e/o hardware e strettamente funzionali alla realizzazione dell’intervento.

Richiedi informazioni  info@gruppocs.com


Regolamento Privacy GDPR: la scadenza del 17 Maggio 2019

17 maggio 2019: Fine del “periodo di rispetto” durante il quale il Garante tiene conto, nell’applicazione delle sanzioni amministrative, della novità dei nuovi obblighi sulla privacy.

Fino al 16 Maggio 2019, i Servizi Ispettivi coordinati dalla Segreteria del Garante, somministrano le possibili sanzioni, “Tenendo conto delle novità introdotte dal nuovo Regolamento Europeo 2016/679 e dei nuovi obblighi istituiti”.

A partire dal giorno 17 Maggio 2019, anche questo ultimo “salvacondotto” verrà meno, e le (onerose) sanzioni previste dal Regolamento UE, entreranno nella loro piena applicazione.

Sei interessato ad avere maggiori informazioni? Vuoi sapere cosa comporta l’adeguamento al nuovo Regolamento Europeo per la tua Organizzazione?

Invia, senza impegno, una richiesta alla mail privacy@gruppocs.com e ti forniremo, gratuitamente, riscontro alle tue richieste.


Dispositivi di Protezione individuale – In vigore le nuove regole UE

Il 12 marzo 2019 è entrato in vigore il decreto legislativo 17/2019, che fornisce norme più chiare in materia di fabbricazione e circolazione dei DPI e adegua la normativa nazionale alle disposizioni del Regolamento Europeo 2016/425. L’obiettivo è quello di semplificare e chiarire la disciplina.

Viene richiesto al fabbricante di effettuare una procedura di valutazione della conformità e di redigere la documentazione tecnica affinchè questa possa essere mostrata, in caso di richiesta, alle Autorità di Vigilanza.

I DPI devono possedere determinati requisiti, il cui elenco è piuttosto lungo. Tra questi si ricorda che i DPI devono essere ergonomici, non devono creare ulteriori rischi o fattori di disturbo durante l’utilizzo, devono essere realizzati con appositi materiali. Viene richiesto al fabbricante di effettuare una procedura di valutazione della conformità.

Restano validi gli attestati di certificazione CE e le approvazioni rilasciati a norma della direttiva 89/686/CEE.

Tra le novità anche l’inasprimento delle pene per fabbricanti, distributori e utilizzatori che:

  • Producono o immettono sul mercato DPI non conformi;
  • Producono DPI senza la dichiarazione di conformità UE;
  • Appongono marcature o segni che possono confondere o indurre in errore terzi circa l’effettivo significato del simbolo;
  • Pubblicizzano DPI non conformi alle disposizioni del Regolamento.

Rimani sempre aggiornato in termini di sicurezza. Contattaci per una consulenza!

Mail safety@gruppocs.com

Tel. 0118970064


BANDO ISI 2018

Gli obiettivi del Bando ISI 2018 sono:

  • incentivare le imprese a realizzare formazione e progetti in materia di salute e sicurezza sul luogo di lavoro;
  • incentivare microimprese e piccole imprese che operano nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli all’acquisto di macchinari e attrezzature volte all’abbattimento di emissioni  inquinanti, alla riduzione del livello di rumorosità, alla diminuzione del rischio infortunistico.

Il finanziamento è suddiviso in 5 assi:

·         Asse 1 – Per progetti di investimento e adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale;

·         Asse 2 – Per progetti volti a riduzione del rischio da movimentazione manuale carichi;

·         Asse 3 – Progetti di bonifica da Amianto;

·         Asse 4 – Per progetti per Micro e piccole imprese operanti in specifici settori;

·         Asse 5 – Progetti per micro e piccole imprese che operano nel settore della produzione agricola primaria.

I finanziamenti vengono assegnati fino a esaurimento, in base all’ordine cronologico di arrivo delle richieste.

La domanda deve essere effettuata tramite procedura telematica sul portale dell’Inail, a partire dall’11 aprile 2019 fino alle ore 18.00 del 30 maggio 2019.

Maggiori informazioni al seguente link.


15 Marzo - In vigore il nuovo Decreto sulla segnaletica stradale

E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto del 22 gennaio 2019, relativo alla disposizione della segnaletica stradale ed all’uso corretto dei DPI.

Le fasi di installazione, disinstallazione e manutenzione della segnaletica di cantiere comportano un rischio elevato per la sicurezza del traffico stradale ed è necessario siano disposti dei criteri minimi di sicurezza.

Questo decreto si applica alle attività di segnalamento temporaneo e si differenzia in base alla tipologia di strada.

I soggetti interessati sono i gestori delle infrastrutture e le imprese appaltatrici esecutrici o affidatarie.

I datori di lavoro devono ovviamente assicurarsi di provvedere alla formazione degli addetti alle attività di apposizione, integrazione e rimozione della segnaletica.

Il decreto si compone di 6 articoli e 2 allegati:

Art. 1 – Finalità e campo di applicazione

Art. 2 – Procedure di apposizione della segnaletica stradale

Art. 3 – Informazione e formazione

Art. 4 – Dispositivi di protezione individuale

Art. 5 – Raccolta e analisi dei dati

Art. 6 – Revisione e integrazione

Allegato I – Criteri minimi per la posa, il mantenimento e la rimozione della segnaletica di delimitazione e di segnalazione delle attività lavorative che si svolgono in presenza di traffico veicolare.

Allegato II – Schema di corsi di formazione per preposti e lavoratori, addetti alle attività di pianificazione, controllo e apposizione della segnaletica stradale destinata alle attività lavorative che si svolgano in presenza di traffico veicolare.

Il decreto entrerà in vigore in data 15 marzo 2019.

Contattaci per una consulenza in materia di sicurezza.

TEL. 0118970064   Mail. sicurezza@gruppocs.com


FONDIMPRESA - FORMAZIONE 4.0

Fondimpresa, il Fondo interprofessionale per la formazione costituito da Confindustria, Cgil, Cisl e Uil, rilancia il “CONTO FORMAZIONE DIGITALE”, finalizzato a supportare le aziende nei loro progetti di crescita in materia di digitalizzazione tramite la formazione.

L’obiettivo di Fondimpresa è quello di digitalizzare il percorso. Nell’era della quarta Rivoluzione Industriale si ha bisogno non solo di profili qualificati nell’ambito, ma anche di creare percorsi formativi 4.0, costituiti da processi di formazione innovativi, piattaforme digitali messe a disposizione degli utenti e così via.

GRUPPO CS, come Ente qualificato, supporta le aziende e realizza percorsi formativi in ambito industria 4.0, grazie agli strumenti messi a disposizione dal fondo.  Ci occupiamo di:

  • Predisporre la documentazione richiesta;
  • Calendarizzare la frequenza ai corsi finanziati, nonché predisporre documenti e attività necessarie per l’avvio del Progetto (compresa la docenza)
  • Monitorare il Progetto in fase di avvio/itinere/chiusura dello stesso
  • Avviare le pratiche di rendicontazione

 

Per ulteriori informazioni contattaci.

Mail sanfilippo@gruppocs.com

Tel. 0118970064