BANDO ISI 2018

Gli obiettivi del Bando ISI 2018 sono:

  • incentivare le imprese a realizzare formazione e progetti in materia di salute e sicurezza sul luogo di lavoro;
  • incentivare microimprese e piccole imprese che operano nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli all’acquisto di macchinari e attrezzature volte all’abbattimento di emissioni  inquinanti, alla riduzione del livello di rumorosità, alla diminuzione del rischio infortunistico.

Il finanziamento è suddiviso in 5 assi:

·         Asse 1 – Per progetti di investimento e adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale;

·         Asse 2 – Per progetti volti a riduzione del rischio da movimentazione manuale carichi;

·         Asse 3 – Progetti di bonifica da Amianto;

·         Asse 4 – Per progetti per Micro e piccole imprese operanti in specifici settori;

·         Asse 5 – Progetti per micro e piccole imprese che operano nel settore della produzione agricola primaria.

I finanziamenti vengono assegnati fino a esaurimento, in base all’ordine cronologico di arrivo delle richieste.

La domanda deve essere effettuata tramite procedura telematica sul portale dell’Inail, a partire dall’11 aprile 2019 fino alle ore 18.00 del 30 maggio 2019.

Maggiori informazioni al seguente link.


15 Marzo - In vigore il nuovo Decreto sulla segnaletica stradale

E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto del 22 gennaio 2019, relativo alla disposizione della segnaletica stradale ed all’uso corretto dei DPI.

Le fasi di installazione, disinstallazione e manutenzione della segnaletica di cantiere comportano un rischio elevato per la sicurezza del traffico stradale ed è necessario siano disposti dei criteri minimi di sicurezza.

Questo decreto si applica alle attività di segnalamento temporaneo e si differenzia in base alla tipologia di strada.

I soggetti interessati sono i gestori delle infrastrutture e le imprese appaltatrici esecutrici o affidatarie.

I datori di lavoro devono ovviamente assicurarsi di provvedere alla formazione degli addetti alle attività di apposizione, integrazione e rimozione della segnaletica.

Il decreto si compone di 6 articoli e 2 allegati:

Art. 1 – Finalità e campo di applicazione

Art. 2 – Procedure di apposizione della segnaletica stradale

Art. 3 – Informazione e formazione

Art. 4 – Dispositivi di protezione individuale

Art. 5 – Raccolta e analisi dei dati

Art. 6 – Revisione e integrazione

Allegato I – Criteri minimi per la posa, il mantenimento e la rimozione della segnaletica di delimitazione e di segnalazione delle attività lavorative che si svolgono in presenza di traffico veicolare.

Allegato II – Schema di corsi di formazione per preposti e lavoratori, addetti alle attività di pianificazione, controllo e apposizione della segnaletica stradale destinata alle attività lavorative che si svolgano in presenza di traffico veicolare.

Il decreto entrerà in vigore in data 15 marzo 2019.

Contattaci per una consulenza in materia di sicurezza.

TEL. 0118970064   Mail. sicurezza@gruppocs.com


FONDIMPRESA - FORMAZIONE 4.0

Fondimpresa, il Fondo interprofessionale per la formazione costituito da Confindustria, Cgil, Cisl e Uil, rilancia il “CONTO FORMAZIONE DIGITALE”, finalizzato a supportare le aziende nei loro progetti di crescita in materia di digitalizzazione tramite la formazione.

L’obiettivo di Fondimpresa è quello di digitalizzare il percorso. Nell’era della quarta Rivoluzione Industriale si ha bisogno non solo di profili qualificati nell’ambito, ma anche di creare percorsi formativi 4.0, costituiti da processi di formazione innovativi, piattaforme digitali messe a disposizione degli utenti e così via.

GRUPPO CS, come Ente qualificato, supporta le aziende e realizza percorsi formativi in ambito industria 4.0, grazie agli strumenti messi a disposizione dal fondo.  Ci occupiamo di:

  • Predisporre la documentazione richiesta;
  • Calendarizzare la frequenza ai corsi finanziati, nonché predisporre documenti e attività necessarie per l’avvio del Progetto (compresa la docenza)
  • Monitorare il Progetto in fase di avvio/itinere/chiusura dello stesso
  • Avviare le pratiche di rendicontazione

 

Per ulteriori informazioni contattaci.

Mail sanfilippo@gruppocs.com

Tel. 0118970064

 


SCADENZA PER L'AGGIORNAMENTO SOMMINISTRAZIONE ALIMENTI E BEVANDE

Il 01 marzo 2019 scade la data ultima per provvedere all’aggiornamento somministrazione alimenti e bevande per il triennio (01-03-2016 / 01-03-2019).

Se il requisito professionale di cui si è in possesso risale al triennio (01-03-2013 / 01-03-2016), è necessario aggiornarsi entro e non oltre il 1 marzo 2019.

In caso di violazione da parte degli esercenti dell'obbligo di frequentare per ciascun triennio il corso di aggiornamento somministrazione, si applica una sanzione amministrativa che varia dai 500,00 euro ai 2.700,00 euro.

Entro l'anno successivo al triennio, le autorità preposte si occuperanno di accertare che l'aggiornamento sia stato effettivamente svolto, attraverso la compilazione di un'apposita scheda di rilevazione. In caso di mancato adempimento, si applicheranno le sanzioni di cui sopra.

Contattaci immediatamente per richiedere informazioni!!

Mail segreteria@gruppocs.com

Tel. 0118970064

Per iscriversi al corso, compilare il form sottostante.

*Campi obbligatori

Nome*

Cognome*

Ragione Sociale

Email*

Telefono*

Nome del corso a cui ci si desidera iscrivere*

Note

Una volta effettuata l'iscrizione verrai contattato da un nostro addetto.

 

Ai sensi dell’art. 13 e 14 del Regolamento UE 679/2016, si acconsente al trattamento dei propri dati personali, per le sole finalità sopra indicate, ed in conformità alle norme legislative e regolamentari vigenti e applicabili

Accetto che le informazioni riportate siano utilizzate ai soli fini sopra descritti

 


Call For Papers - Esperti AICQ Nazionale per Impresa 4.0

AICQ Nazionale in collaborazione con Gruppo CS, lancia il Presente “Call for Papers” finalizzato alla Creazione di un Albo di “Esperti Impresa 4.0”. 

AICQ validerà le Competenze dei Candidati, iscrivendoli gratuitamente all’interno del proprio Albo, dal quale attingerà per offrire specifici e specialistici servizi Formativi e Consulenziali, sulle Tecnologie Abilitanti individuate dal Piano Nazionale Industria 4.0, su tutto il territorio nazionale, anche in collaborazione con i Digital Innovation Hub Regionali, con i Competence Center ed il progetto PID di Unioncamere.  

Il Processo di valutazione e validazione delle Competenze, avverrà attraverso Il presente Assessment  sulla Piattaforma AICQ, raggiungibile al seguente link.


FATTURAZIONE ELETTRONICA

A partire dal 1° Gennaio 2019 l’utilizzo della fatturazione elettronica diventerà obbligatorio per le aziende e gli studi professionali residenti o stabiliti in Italia. Per ridurre le difficoltà e chiarire i dubbi, l’Agenzia delle Entrate mette a disposizione sul proprio sito una guida pratica che spiega come predisporre, inviare e conservare le proprie fatture. Inoltre, sul canale Youtube è presente un video tutorial, relativo alle novità apportate dalla fatturazione elettronica.

https://www.youtube.com/watch?v=ZhqOWGLK1Eo

 Gruppo CS organizza il corso di AGGIORNAMENTO INFORMATICO, completamente finanziato dalla Città Metropolitana di Torino dove verranno affrontate le tematiche connesse alla fatturazione elettronica.

Per maggiori informazioni consulta il seguente link  o contattaci direttamente:

Tel. 0118970064

Mail fad@gruppocs.com


Le istruzioni del Garante Privacy sul Registro dei Trattamenti

Il Garante per la Protezione dei Dati Personali ha pubblicato sul proprio sito, sotto forma di FAQ, le istruzioni sul Registro delle attività del trattamento, previsto dal Regolamento EU 679/2016.

Il Registro delle attività del trattamento è un documento all’interno del quale vanno censite le informazioni principali relative ai trattamenti di dati personali svolti in azienda. Si sottolinea che tale Registro deve essere tenuto:

·         Da imprese con almeno 250 dipendenti;

·         Da imprese con meno di 250 dipendenti in cui titolare o responsabile effettuino trattamenti che possono presentare rischi per diritti e libertà delle persone, anche se questi non sono elevati;

·         Da imprese con meno di 250 dipendenti in cui titolare o responsabile effettuino trattamenti di dati relativi a condanne penali e reati.

 

Qui le FAQ pubblicate dal Garante per la Protezione Dati Personali.

Contattaci immediatamente per una consulenza in ambito Privacy.

Tel.0118970064

Mail albarello@gruppocs.com


FONDIMPRESA - AVVISO 2/2018 CON CONTRIBUTO AGGIUNTIVO

Con l’Avviso 2/2018, Fondimpresa ha stanziato 10 milioni di euro a favore delle PMI aderenti, da utilizzare per la realizzazione di piani formativi aziendali e interaziendali, volti all’accrescimento delle competenze professionali.

A partire dalle ore 9.00 del 9 ottobre 2018 sarà possibile presentare la richiesta di piani formativi.

All’interno di questi 10 milioni di euro è presente un contributo aggiuntivo messo a disposizione da Fondimpresa, concesso ai piani presentati sul “Conto Formazione”, per un importo che varia tra i 1.500,00 ed i 10.000,00 euro.

I Piani presentati possono essere aziendali, interaziendali o riguardare ambiti multi regionali. Non è possibile utilizzare voucher formativi.

 Gruppo CS si occupa di:

  • Presentazione della domanda;
  • Predisposizione della documentazione necessaria per l’avvio del progetto;
  • Erogazione della formazione;
  • Monitoraggio del percorso formativo;
  • Avvio delle pratiche per la rendicontazione del progetto;

Contattaci per richiedere informazioni. Ci occuperemo di verificare se la tua azienda rientra nelle condizioni previste dall’Avviso.

Tel. 0118970064

Mail formazione@gruppocs.com 

 


In vigore il Decreto Legislativo 10 agosto 2018 n.101

Il 19 settembre scorso è entrato in vigore il Decreto Legislativo 10 agosto 2018 n. 101, che adegua la normativa nazionale alle disposizioni del Regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27 aprile 2016.

Il provvedimento normativo in esame integra numerosi istituti disciplinati in via principale dal Reg. 679/2016 fornendo chiarimenti, precisazioni e esplicazioni in merito alla corretta applicazione della difficile e complessa materia del diritto della privacy nell’ordinamento italiano.

Di seguito alcune delle principali novità:

  • Sanzioni penali _ Previste severe sanzioni penali (reclusione da 6 mesi a 6 anni) che si aggiungono alle pesanti sanzioni amministrative definite dal Regolamento. Vengono penalmente sanzionati: trattamento illecito di dati, acquisizione fraudolenta di dati personali oggetto di trattamento su larga scala, comunicazione e diffusione illecita di dati personali oggetto di trattamento su larga scala, l’inosservanza dei provvedimenti del Garante.
  • Sanzioni amministrative di minore e maggiore entità _ Le sanzioni amministrative pecuniarie per le violazioni più lievi possono raggiungere i 10 milioni per i singoli ed il 2% del fatturato globale annuo per le imprese. Per violazioni di più grave entità invece si possono raggiungere i 20 milioni per i privati ed il 4% del fatturato mondiale annuo per le aziende.
  • Modalità semplificate di adempimento degli obblighi per le PMI _ La necessità di semplificazione delle imprese implica che il Garante si impegni a promuovere delle modalità semplificate di adempimento degli obblighi del titolare del trattamento.
  • Minori sui social da 14 anni senza il consenso dei genitori _ Gli utenti di età inferiore ai 14 anni avranno bisogno del consenso di chi esercita la responsabilità genitoriale per potersi iscrivere a social network e servizi di messaggistica. Da 14 anni in su potranno iscriversi liberamente.
  • Dati biometrici _ Il Decreto Legislativo n.101 permette il trattamento di dati genetici, biometrici e relativi alla salute secondo le misure di garanzia definite dal Garante Privacy.
  • Garante Privacy _ Il Decreto aumenta i compiti del Garante Privacy. Inoltre varia anche la tutela per chi ha subito una violazione in materia privacy: l’interessato può proporre un reclamo direttamente al Garante Privacy oppure rivolgersi all’autorità giudiziaria.
  • Giustizia _ Tutti gli organi giudiziari hanno l’obbligo di nominare il Data Protection Officer (DPO).

Gruppo CS è disponibile per chiarimenti e supporto nell'adeguamento alla normativa vigente.

CONTATTACI

Mail: albarello@gruppocs.com

Tel: 0118970064


L'Europarlamento approva la Direttiva sul Copyright

Il Parlamento Europeo ha approvato la direttiva sul Copyright nel mercato digitale, con 438 voti a favore, 226 contrari e 39 astenuti, che ha come obiettivo quello di tutelare i diritti d’autore dei contenuti diffusi su internet dalle diverse piattaforme e di aggiornare le ormai vecchie disposizioni che risalgono al lontano 2001.
La Direttiva è stata oggetto di molte critiche: dopo essere stata votata e bocciata nel mese di luglio, i parlamentari hanno dato avvio ad un percorso ricco di discussioni e modifiche, rivolto in particolar modo ai due articoli maggiormente controversi:

Art.11, relativo alle remunerazioni per gli autori i cui contenuti finiscono sulle piattaforme digitali. Si discute da tempo sulle controversie che intercorrono tra piattaforme ed autori, che sostengono che i loro contenuti vengano pubblicati e diffusi senza che ne venga riconosciuto il giusto compenso. Dall’altra parte le piattaforme online affermano che in realtà provvedono già a favorire in maniera consistente gli interessi degli editori e che gran parte del loro traffico deriva proprio dalle anteprime pubblicate su Social Network e motori di ricerca.

Art.13, relativo alla regolamentazione dell’uso da parte dei service provider dei contenuti caricati dai loro utenti. Si prevede l’uso di tecnologie atte a riconoscere e segnalare contenuti protetti da Copyright, in modo tale che gli autori abbiano la possibilità di bloccare la diffusione illegale dei loro contenuti.

La Direttiva sul Copyright sarà ora affrontata nei negoziati tra istituzioni europee e stati membri. Vi è dunque ancora una possibilità che la direttiva non sia adottata. I negoziati potrebbero durare anche più di un anno.

Copyright, Stelle, Europeo, Cerchio